Case a 1 euro, all’estero tutti parlano di Laurenzana

Laurenzana figura nella lista, sempre più ampia a dir la verità, dei comuni italiani che hanno aderito all’iniziativa Case a 1 euro. Si trova nella provincia di Potenza, a circa 40 km dal capoluogo potentino, ed è immerso nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.

Il progetto intitolato “Laurenzana – case a 1 euro” risale a settembre 2020, ma se n’è tornati a parlare anche di recente per via dell’ampio approfondimento che la CNN ha dedicato al piano del piccolo comune.

E dopo la CNN, come d’altra parte era prevedibile, sono arrivati gli articoli di altre testate giornalistiche internazionali, tra cui i britannici di The Independent.

Tutto questo clamore mediatico non ha fatto altro che accrescere l’interesse da parte degli stranieri nei confronti del borgo medievale potentino, contribuendo dunque al successo dell’iniziativa.

I titoli che riportano la notizia si concentrano in particolare sul fatto che il comune non richieda alcun deposito da parte dell’acquirente, a differenza invece di quanto scritto in quasi tutti gli altri bandi che prevedono l’adesione all’iniziativa Case a 1 euro.

A questo proposito, l’edizione CNN Travel ricorda come la maggioranza assoluta delle iniziative preveda un deposito cauzionale di importo compreso tra i 2.000 e 5.000 euro, che vine restituito soltanto dopo la fine dei lavori di ristrutturazione dell’immobile.

Invece, Laurenzana non richiede alcuna somma preventiva.

Questi gli obblighi previsti dal regolamento del progetto “Laurenzana – case a 1 euro”:

-la stipula dell’atto di acquisto dell’immobile
-sostegno di tutte le spese per la redazione dell’atto di vendita
-predisposizione del progetto per la ristrutturazione dell’immobile entro tre mesi dalla data di stipula del contratto di compravendita
-completamento dei lavori entro 36 mesi dalla data d’inizio.

Gli interessati possono visionare il regolamento completo sul sito del comune a questo indirizzo.

Foto in copertina: Laurenzana (Emanuele Altilia / Instagram)


Ti potrebbero interessare anche