Zanzibar periodo migliore: quando partire per l’arcipelago africano

Oggi scopriamo qual è il periodo migliore per andare a Zanzibar, una delle mete di viaggio più apprezzate dell’Africa. La ragione è presto detta: a Zanzibar si trovano spiagge bianchissime, lambite da acque cristalline, ma anche foreste, immense piantagioni di spezie e altrettanti isolotti da vedere che nascondono tartarughe e altre specie animali e curiosità. Dopo aver visto il clima di Zanzibar, scopriamo di più sul miglior periodo in cui organizzare una vacanza in quest’isola paradisiaca.

Quando organizzare un viaggio

Come per la Tanzania, di cui vi abbiamo illustrato le condizioni climatiche, anche Zanzibar gode di un clima perfetto tutto l’anno, perfetto perché è praticamente piacevole durante ogni stagione, con qualche piccola differenza. Da giugno ad ottobre il clima è nettamente più secco, le temperature un po’ più basse, vicine ai 25 gradi ma pratiche per fare il bagno, godersi la vita da spiaggia e fare escursioni. Anche gennaio e febbraio sono mesi consigliati, in cui i valori sono più alti, prossimi ai 30 gradi o superiori, la piovosità scarsa e dunque un bel momento per prendere e partire verso i paesi più caldi mentre in Italia domina il freddo.

zanzibar-palafitta

Meno consigliati sono i mesi tra novembre e fine dicembre e tra fine febbraio ed aprile, sicuramente più a rischio piogge e monsoni. Tra giugno ed ottobre le piogge danno una tregua e quindi è molto più facile evitare l’umidità e trovare giornate molto più soleggiate. Tutto poi dipende dal tipo di vacanza che volete fare. Per il mare, la vita da spiaggia e il relax, confermiamo che i mesi tra giugno ed ottobre oppure tra fine dicembre e fine febbraio sono i migliori, tutto cambia se l’intenzione è dedicarsi alle escursioni naturalistiche, allora in questo caso è meglio andare a Zanzibar a marzo, aprile o maggio, oppure tra fine ottobre e novembre. Un buon compromesso potrebbe essere maggio, in cui le piogge ci sono ancora ma iniziano a calare e la stagione sta diventando secca. In questo modo si potrebbe abbinare un po’ di vita da spiaggia e nello stesso tempo immergersi nella natura rigogliosa dell’isola.

Ricapitolando, la stagione secca va da giugno a ottobre, le temperature sono più basse, ci sono meno turisti in giro ma si sta benissimo in spiaggia e magari i prezzi sono un po’ più bassi. Tra dicembre e fine febbraio, non solo aumentano i prezzi ma anche le temperature e i turisti. Se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere la mia guida sul fuso orario di Zanzibar.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui