Trento cosa vedere nella città a misura d’uomo dei Mercatini

Trento, capoluogo del Trentino Alto Adige, offre tante cose da vedere e per di più è un luogo vivibile, una di quelle città a misura d’uomo, dove è piacevole passeggiare per il centro storico senza la pressione del traffico. Circondata dalle montagne e con un clima frizzantino tutto l’anno, il capoluogo trentino è famoso per gli incantevoli Mercatini di Natale, che portano un tocco di allegria e atmosfera, oltre a numerosi turisti che arrivano da tutta Italia. Se amate le atmosfere natalizie da fiaba, visitare Trento sotto Natale è certamente azzeccato. In primavera ed estate, invece, la città regala scorci pittoreschi e belle passeggiate, ideali per scoprire i tanti monumenti romanici, gotici e rinascimentali. Curiosi di sapere quali sono i migliori luoghi di attrazione di Trento?

Il centro, piazza Duomo e Castel del Buonconsiglio

Trento è una città che si può vedere tranquillamente a piedi in una giornata, a meno che non vogliate esplorare i suoi dintorni e percorrere uno tra i tanti percorsi di montagna. Il centro storico vede come fulcro la bella piazza Duomo con la Fontana del Nettuno, volute dallo scultore Francesco Antonio Giongo e il palazzo Pretorio, con importanti esposizioni di arte sacra. Questo è il cuore della città, il punto di incontro dei trentini e dei turisti. Intorno alla piazza troviamo la cattedrale di San Vigilio, che mixa stile medievale e barocco, e le case Cazuffi-Rella, che mostrano splendidi affreschi del ‘500.

Proseguendo la passeggiata del centro storico si arriva alla duecentesca Torre Vanga e alla chiesa di Santa Maria Maggiore, ad un passo dal Castel del Buonconsiglio, erto sul colle che domina la città durante il Medioevo e antica residenza vescovile, oggi ospita delle pregiate collezioni medievali.

Una volta visto il castello si consiglia di salire anche sulla Torre dell’Aquila, antica torre del ‘200 Da vedere anche il Palazzo Geremia e il Palazzo del Municipio Vecchio, mentre per quanto riguarda le Chiese degne di nota sono la Chiesa dell’Annunziata e il Santuario delle Laste, situato sulla collina di Trento.

Piazza Fiera, il MUSE e il museo di Arte Moderna e Contemporanea

Tra fine novembre e dicembre, Piazza Fiera è il fulcro dei mercatini di Natale di Trento. Dalla piazza si dipanano numerose vie piene di negozi, botteghe, ristoranti dove assaggiare specialità trentine e magari scoprire il mercato settimanale, uno dei più grandi dell’intera regione. Le vie più gremite della città sono Via Belenzani e Via Roma, luoghi di passeggio e negozi.

Sempre in zona centro si trova il Palazzo delle Albere, in stile rinascimentale, dove oggi ha sede il museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, dedicato ai pittori del Novecento e all’arte mitteleuropea. Accanto, invece, c’è il MUSE, il museo delle Scienze costruito da Renzo Piano, dove tutto è praticamente interattivo.

Aree verdi, Mausoleo di Cesare Battisti e altri musei

Nell’area del Muse di Piano è stata costruita un’area verde con piste ciclabili e spazi per relax e pic nic che da sul fiume Adige. Ciò dimostra l’interesse di Trento per l’ambiente nel ricreare spazi aperti per la vita all’aria aperta e la sua vivibilità.

Oltre ai due precedenti musei, si possono visitare anche la Galleria Civica di Arte Contemporanea di Trento, il museo dell’aeronautica e il museo della Sat dedicato agli alpinisti.

Un altro quartiere molto caratteristico di Trento è quello di Piedicastello, dove si trova la chiesa di Sant’Apollinare; dai maestosi vicoli del quartiere è possibile salire fino al Mausoleo di Cesare Battisti, uno dei punti panoramici più belli di Trento e ammirare i resti di una basilica paleocristiana.

Infine, per scoprire Trento in maniera insolita, esiste la città sotterranea, la Tridentum romana, un’area archeologica in pieno centro storico nello Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui