Patmos: come arrivare nell’isola greca

isola-patmos-grecia

Arrivare a Patmos, splendida isola greca dell’Egeo famosa per essere stata menzionata nell’Apocalisse, a prima vista può non sembrare molto semplice. L’isola non ha un aeroporto e l’unico modo per raggiungerla è arrivare in traghetto da Atene, Mykonos, Samos e Tinos. Scopriamone di più su come arrivare in una delle più belle isole del Dodecaneso.

In traghetto, aliscafo e nave

L’isola di Patmos è un vero paradiso per chi cerca tranquillità, storia, belle spiagge per fare windsurf e una vita notturna vivace ma non frenetica. La leggenda dice che qui San Giovanni scrisse l’Apocalisse, ma Patmos è valorizzata anche da un ambiente naturale notevole e la sua peculiare cultura Bizantina. Come dicevamo poco fa, l’isola non ha un aeroporto e quindi l’unico modo per raggiungerla è arrivare in aereo ad Atene, Mykonos o Samos e da queste località prendere il traghetto per Patmos. Oltretutto durante l’inverno i collegamenti sono molto ridotti.

Come prima opzione si può arrivare ad Atene in aereo o in traghetto dall’Italia e poi dal porto del Pireo partono le navi veloci della compagnia Blue Star Ferries, che effettua anche collegamenti a Mykonos, Kos e Rodi, Kalymno e Leros. Dunque, semmai vi venisse in mente di volervi spostare da Patmos e vedere qualche altra isola è facilmente fattibile.

Un’altra alternativa è prendere l’aliscafo o il traghetto da Kos: nel primo caso si fa affidamento alla compagnia Dodekanisos, altrimenti sempre alla Blue Star Ferries. Altri traghetti partono da Samos, Leros, Lipsi, Naxos oppure con la compagnia Nissos Kalymnos si arriva facilmente a Patmos da Kalymnos con fermate anche ad Arki, Lipsi e Agathonissi.

Considerate che durante i mesi estivi molte compagnie low cost come Volotea, Ryanair, Easyjet, Blue Express, Neos e Meridiana collegano molte città italiane (Roma, Milano, Bologna, Venezia, Napoli, Pisa, Bergamo, Verona) alla maggior parte delle isole greche di interesse turistico come Rodi, Kos, Mykonos e Atene. Per tutti gli orari dei traghetti potete consultare questi link http://www.12ne.gr/en/ e http://www.gtp.gr/.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui