Monaco di Baviera, come arrivare in treno, auto, bus e aereo

0
8
hofgarten-monaco-di-baviera
I giardini di Monaco

Ci sono diversi modi per arrivare a Monaco di Baviera. La città tedesca, essendo situata nella parte meridionale della Germania non è molto lontano dal confine austriaco e dal nostro paese è possibile raggiungerla in vari modi. Il mezzo più veloce per arrivare a Monaco è senza dubbio l’aereo, ma volendo la si può raggiungere anche in auto, treno, bus e persino in camper, cosa che fanno molti turisti durante l’Oktoberfest.

Arrivare a Monaco in aereo e auto o camper

Il mezzo più comodo e veloce, sicuramente più dispendioso, per raggiungere la città della Baviera è l’aereo. Dalle principali città italiane partono giornalmente voli diretti a Monaco con varie compagnie aeree, tra cui Alitalia, Lufthansa, Vueling, Ryanair, Air Dolomiti, Air Berlin, Meridiana ed Easyjet. I prezzi dipendono dall’orario e dalla data di partenza, a volte si trovano offerte anche a 50 euro. Una volta arrivati all’aeroporto di Monaco è possibile raggiungere il centro città in 40 minuti prendendo la metro S1 o S8 che parte ogni 10 minuti dalla stazione dello scalo tedesco. I biglietti si possono comprare alle macchinette automatiche facendo il biglietto giornaliero Airport-City-Day-Ticket.
aeroporto-monaco-di-baviera
Molti viaggiatori, soprattutto quelli che vogliono scoprire anche i dintorni di Monaco e le bellezze della Baviera usano raggiungere Monaco in auto. Venendo da Sud o comunque dal Nord Italia è necessario prendere l’autostrada del Brennero o, in alternativa, il San Bernardino, attraverso l’Autostrada dei Laghi A9, che dal punto di vista paesaggistico è migliore. Nel primo caso oltre al pedaggio autostradale italiano, bisognerà pagare il ponte Europa del Brennero e il pedaggio a quelle austriache, nel secondo caso è necessario pagare anche il pedaggio alle autostrade della Svizzera, le cosiddette vignette, che si possono acquistare direttamente alla dogana svizzera, mentre quelle austriaco vanno prese in Italia, anche nei pressi dei distributori. Il pagamento è assolutamente obbligatorio; per quello svizzero il costo è annuale, per quello austriaco si possono acquistare anche quelle bimestrali. La stessa cosa vale per i camper, considerando che durante l’Oktoberfest sono in tanti i viaggiatori che si dirigono alla festa della birra usando proprio il camper. Una volta arrivati in Germania bisogna sapere che le autostrade non si pagano ma prima di entrare a Monaco è necessario mostrare il bollino Feinstaubplakette, che viene concesso in Italia dai centri di revisione Dekra.

Monaco in treno dall’Italia o in bus

Altri modi per raggiungere Monaco fanno riferimento al bus, un modo davvero economico per arrivare in città. Certo, il viaggio si presenta più lungo ma a suo vantaggio ci sono i prezzi decisamente low cost. Tra le compagnie di bus che effettuano tragitti dall’Italia per Monaco spiccano Flixbus e Goeuro, entrambi partono e fanno tappa in varie città italiane, non solo le classiche Roma, Milano, Bologna o Torino. A volte si trovano offerte da 20 euro per raggiungere la città bavarese. Arriviamo al treno, un altro modo preso in considerazione per arrivare in città. In questo caso bisogna fare riferimento a Deutsche Bahn e da Trenitalia. Per quanto riguarda Ferrovie dello Stato sono disponibili dei collegamenti con treni Eurocity ed Euronight, in partenza da Roma, Firenze, Bologna, Verona e Milano con offerte a partire da 33 euro per i treni notturni con posti a sedere o cuccette o da 29 euro per quelli di giorno. Altrimenti si può fare riferimento a Deutsche Bahn, le ferrovie austriache e tedesche, che propone offerte da 39 euro in partenza da Bologna, Bolzano, Verona e Venezia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here