Juneau clima e quando andare: consigli per la vostra vacanza

Juneau è la capitale dell’Alaska, oggi parleremo del clima e di quando andare da queste parti. Prima condizione, indispensabile: non patire il freddo. No, scherzi a parte, di per sé un viaggio a queste latitudini è un qualcosa di particolarmente emozionante. Vi abbiamo già spiegato come arrivare in Alaska dall’Italia, dunque non dovreste avere particolari difficoltà ad organizzare la vostra vacanza se avete o leggerete l’articolo linkato qui sopra.

Clima oceanico

Il clima di Juneau è di tipo oceanico freddo. Per intenderci, assomiglia a quello della Norvegia. Certo, se non siete mai stati neanche dalle parti di Oslo e dintorni farete fatica a comprendere, ma è indicativo comunque l’aggettivo freddo. La temperatura più alta in estate è sui 18 gradi. Se siete freddolosi ecco, lasciate perdere. Oppure, se volete vincere la paura del tempo rigido, fate una pazzia e partite. Magari in piena estate, quando, se troverete una bella giornata, almeno potrete andare in giro senza giubbotto, o quasi.

Se volete evitare la pioggia, il mese meno piovoso è giugno, quando cadono 85 mm di acqua. Da cerchiare in rosso, sempre lato precipitazioni, i mesi di settembre e ottobre, dopo i mm di acqua arrivano ad un valore pari a 220 mm. Non è difficile capire il perché l’autunno corrisponda alla stagione meno soleggiata di Juneau, mentre marzo e aprile sono i due mesi in cui il sole fa più spesso capolino sulla testa degli abitanti della capitale dello stato dell’Alaska.

montagne-juneau

I mesi più freddi sono dicembre e gennaio, quando la massima non sale sopra i zero gradi. Fortunatamente non siamo in presenza di escursione termica alla notte, dal momento che la minima, in questo periodo dell’anno, corrispondente alla stagione invernale, è intorno ai -4 e -5 gradi. Anche in novembre e febbraio fa molto freddo, almeno rispetto alle nostre temperature ‘mediterranee’.

Essendo in Alaska, non possiamo trascurare il fattore neve. Le precipitazioni nevose si registrano da ottobre ad aprile. Sei mesi in cui, a meno che non siate dei nostalgici del Natale sotto la neve eccetera, Juneau potrebbe essere una destinazione facilmente dimenticabile. O sbaglio?

Quando andare

Il periodo migliore per andare a Juneau dipende fondamentalmente dai gusti. Il viaggiatore tipo, che non adora visitare un luogo sotto la pioggia e vorrebbe evitare di battere i denti da quando si alza a quando si addormenta, dovrebbe agevolmente scegliere tra maggio e giugno. Diciamo anche la seconda parte di aprile. Tutto il resto è da cancellare? Nì. C’è pur sempre un Natale da poter festeggiare in Alaska. Dove? A Juneau. Certo, sarebbe una vacanza alternativa. Ma già pensare ad uno dei Paesi più freddi del mondo è, se vogliamo, alternativo. Se intendi approfondire l’argomento, ti consiglio la lettura della mia guida su quando andare in Alaska.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui