Islanda come arrivare dall’Italia: raggiungerla in aereo e nave

0
8

L’Islanda è uno dei paesi più affascinanti del mondo ma come arrivare nell’isola di ghiaccio dall’Italia? Sembra lontanissima dall’Europa più nota, tanto che è facile immaginarla molto più vicina alla Groenlandia e sarà proprio per questo che in tanti la sognano. Natura selvaggia, ghiacciai, geyser, cascate, città dai tetti colorati che sembrano sospese nel tempo. L’Islanda è questa. Dopo avervi parlato del clima islandese e del miglior periodo per visitarla, oggi approfondiamo un altro argomento che potrebbe interessarvi, ossia i mezzi di trasporto per arrivare in Islanda.

Aereo, voli diretti e con scalo

Di base per giungere nell’isola di ghiaccio sono disponibili due mezzi: l’areo o il traghetto. Chi desidera andare in Islanda con il camper, la moto o l’auto, in modo da poterla girare in libertà dovrà prendere per forza il traghetto, in partenza dalla Danimarca o da Bergen. Raggiungere sull’isola con l’areo, invece, è molto più semplice, in quanto esistono voli diretti o con scalo dalla maggior parte delle capitali europee e anche da Roma e Milano. Dall’Italia, purtroppo, i voli diretti per andare in Islanda non sono moltissimi. Durante l’estate sono disponibili alcuni voli da Roma per Reykjavík con Vueling senza scalo e da Milano con Icelandair ma i prezzi, a meno di non prenotare molto prima, sono abbastanza alti. In media si spende da 300 euro per un volo diretto dall’Italia, ma i prezzi potrebbero alzarsi in alta stagione.

Una possibilità è fare scalo in altre città europee. Dalle città del Nord Europa, ad esempio, si trovano dei collegamenti diretti con alcune compagnie aree come Icelandair, Sas, Klm e Lufthansa. Dunque è molto più facile prendere un volo da Roma, Milano, Bologna o altre città italiane, facendo scalo a Londra, Oslo, Copenaghen, Parigi, Francoforte o Amsterdam. Di base la compagnia Icelandair garantisce voli per l’Islanda tutto l’anno dalle città nordeuropee, mentre durante l’estate sono disponibili voli anche da alcune città del sud Europa, tra cui anche Milano, Barcellona e Madrid.

Via mare

Arrivare in Islanda con il traghetto è un’impresa più ardua. Innanzitutto è buona norma prenotare molto prima, si parla anche di mesi, in modo da assicurarsi un posto ad un prezzo favorevole anche per trasportare l’auto, la moto o il camper. I collegamenti via nave sono garantiti dalla Danimarca o da Bergen e sono operati dalla compagnia Smyril-Line per Seydisfjördur. Il viaggio, in media, è abbastanza lungo e prevede una sosta nelle isole Fær Øer e, durante i mesi estivi, anche in Scozia. Per chi non è interessato ad imbarcare un mezzo di trasporto, è disponibile la compagnia Eimskip , un mercantile che imbarca anche passeggeri da Goteborg e Fredrikstad.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here