Grecia clima e quando andare: consigli per la vostra vacanza

paros-isola-grecia

La Grecia è uno dei paesi più visitati al mondo, è quindi importante conoscere il clima per organizzare il viaggio e sapere quando andare. Solitamente la si visita durante l’estate, per vie delle sue isole, il mare e le spiagge, ma la Grecia più autentica si può scoprire persino in altre stagioni. Di base l’estate è calda e gli inverni miti con piogge frequenti nelle zone costiere e più freddi altrove. Andiamo nel dettaglio e vediamo di conoscere più da vicino quando partire, a seconda di ciò che si vuole fare e vedere.

Clima

white-beach-santorini
White Beach

In Grecia il clima è mediterraneo nelle isole e le città sulla costa, mentre nelle aree interne e nelle zone montane ci sono alcune piccole variazioni. L’estate si presenta calda e molto soleggiata, mentre l’inverno è generalmente mite, con piogge sporadiche, in particolare nelle isole dell’Egeo, dove le temperature risultano ancor più calde. Diverso è il meteo nelle zone di montagna, dove la stagione invernale è fredda e nevica spesso. Nella Grecia del nord, nelle aree della Tessaglia o Epiro, il clima diventa simil continentale, l’inverno è più freddo e non di rado giungono masse di aria fredda, mentre l’estate è particolarmente torrida. Lungo le coste del Sud e le isole, i mesi più freddi sono da dicembre a febbraio, ma comunque il clima rimane piuttosto mite, con medie di 13-15 gradi. Piove abbastanza sulla fascia occidentale, sulle isole Ionie e nelle zone confinanti con la Turchia.

Sempre in inverno, non mancano delle giornate ventose, mentre la neve è rara. Mentre gli inverni a sud sono miti, procedendo verso nord i valori scendono a 5 gradi di Salonicco, mentre ad Atene, è di 10 gradi. Nelle aree interne e in quelle al confine con la Macedonia, l’inverno è molto più freddo e nevica, tant’vero che sul monte Olimpo si può sciare. Nonostante tutto, anche nella fascia isolana o costiera, a volte possono giungere masse di aria fredda dal Nord Europa. La primavera in Grecia inizia da marzo, quando le temperature diventano ancora più miti, soffia il meltemi e le giornate di sole aumentano. Tra aprile e maggio, si possono già registrare valori medio alti, che divengono via via più alti durante l’estate. Questa, tra giugno e settembre, è la stagione più soleggiata in assoluto: sulle isole e la costa sono frequenti valori medi sui 30 gradi, mentre nelle zone interne o montane può piovere anche in estate. Tra luglio e agosto, in particolare, si possono percepire anche 35 gradi e una certa afa, spezzata però dalle brezze. Ad Atene, ad esempio, non di rado si arrivano a punte di 36 gradi. L’autunno greco arriva verso ottobre, che rimena comunque un mese abbastanza mite, così come novembre. L’unica differenza è che piove di più. Per fare il bagno da giugno a tutto settembre l’acqua è abbastanza calda.

Quando andare

Per decidere quando andare in Grecia bisogna considerare ciò che si vuole vedere. Per la vita da spiaggia, il mare o la visita delle isole, è meglio optare per l’estate, da giugno a fine settembre. Nelle isole Egee è frequente il vento meltemi ma basta portarsi una felpa per risolvere il problema. Se l’intenzione è immergersi nella storia, l’archeologia, l’arte e i luoghi tradizionali, la primavera e l’autunno sono consigliate rispetto alla calda estate, che si protrae fino a settembre inoltrato. Tra aprile e maggio o tra ottobre e novembre viene identificato il periodo migliore per vedere la Grecia storica e artistica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here