Giordania clima e quando andare: consigli per la vostra vacanza

petra-rovine-giordania
Le rovine di Petra

Se volete andare in Giordania e non sapete com’è il clima con quest’articolo vogliamo aiutarvi a saperne di più sulla situazione atmosferica di questo suggestivo paese asiatico. Conosciuta per le bellezze di Petra, la suggestiva Amman e il contemplativo deserto, il clima della Giordania è temperato arido, ciò significa inverni freddi ed estati molto calde e aride, considerando che il territorio è formato da un altopiano che arriva fino ad oltre mille metri, bloccato da una zona valle, in cui i valori sono più alti sia in inverno sia in estate.

Il clima della Giordania

Come già accennato, gran parte del territorio della Giordania è formato da un grande altopiano che determina un clima arido e desertico. In tal senso gli inverni sono molto freddi e le estati particolarmente afose. Le piogge, in effetti, sono piuttosto modeste e scendono perlopiù tra fine novembre e febbraio ma in maniera abbastanza moderata. Piove di più nella zona nord ovest, dove sono presenti montagne anche di mille metri, mentre pochissimo nelle zone desertiche del paese sud-orientale e nord orientale.

Ad Amman, il clima è arido ma meno rispetto ad altre zone. Trovandosi ad un’altezza di 700 metri circa, le piogge sono risicate e presenti tra gennaio e febbraio mentre i valori medi si attestano tra i 7-9 gradi di dicembre-febbraio fino ai 35-30 di giugno-agosto con punte anche di 40 gradi. In inverno non è escluso che possa nevicare, soprattutto nelle zone più ad alta quota. Anche nella zona nord di Amman il clima è simile ma più si scende di altitudine più il clima diventa caldo. Nelle aree orientali della Giordania, la situazione climatica si fa sempre più arida, con un clima desertico caratterizzato da estati caldissime, 35-40 gradi, ed inverni miti.

A Petra, situata a quasi mille metri di altitudine, il clima è ugualmente desertico; piove pochissimo e le estati sono aride. Il clima diventa sempre più arido nella zona del Mar Morto con piogge rare ed estati torride. Più mite la situazione climatica nella valle del Giordano, mentre nella zona del paese che sfocia sul Mar Rosso, il clima è mite in inverno e molto caldo in estate con possibili tempeste di sabbia provenienti dal deserto dell’Egitto.
petra-giordania

Quando andare in Giordania

Considerando il caldo torrido il miglior periodo per vedere la Giordania va da aprile fino a fine maggio, oppure l’autunno, tra settembre e fine ottobre, quando il caldo rimane più moderato, soprattutto per visitare le città e i siti archeologici. Chi fosse interessato ad una vacanza sul Mar Rosso, si consigliano ugualmente i mesi intermedi tra aprile e maggio o ottobre e novembre, in quanto tra giugno e settembre le temperature sono davvero molto alte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here