Fiordi norvegesi quando andare e clima: consigli per la vostra vacanza

Scegliere quando andare nei fiordi norvegesi è abbastanza facile considerando la stranezza del clima. La Norvegia, infatti, pur essendo un paese nordico è attraversata dalla corrente del Golfo che mitiga l’atmosfera rendendola meno fredda del previsto. Essendo un territorio ampio, fatto di fiordi, coste frastagliate, montagne, altopiani e laghi, anche il clima è piuttosto variabile. In linea di massima le temperature sono quasi sempre fresche in estate e fredde in inverno ma smorzate dal mare nelle aree occidentali, mentre le temperature si abbassano sulle zone interne dove le montagne bloccano l’accesso della corrente marittima.

Il clima nei fiordi norvegesi

I fiordi norvegesi presentano un clima variabile a seconda della loro posizione e ampiezza. In genere, la piovosità è accentuata durante l’estate ma non mancano giornate soleggiate e cieli tersi. Di solito l’inverno è freddo, con punte di -3 gradi e medie intorno a 2 o 3 gradi mentre in estate la media è di 14 gradi nei fiordi più a nord, a Trondheim ad esempio, fino a 18-20 gradi procedendo verso i fiordi a sud, tra Bergen e il Sognefjord. Nonostante non manchino le belle giornate a dare un tocco di colore ai pittoreschi fiordi, durante la bella stagione il cielo è spesso nuvoloso e una leggera pioggerella può scendere costante. La variabilità, insomma, è molto probabile e si può passare dalla pioggia al sole in poche ore.
Nærøyfjord from Gudvangen

Quando andare nei fiordi norvegesi

Certamente il miglior periodo per visitare i fiordi è l’estate. E’ proprio tra giugno e agosto che i fiordi danno il meglio di sé e ci sono molte più possibilità di incontrare giornate soleggiate e cielo limpido. Le temperature sono comunque fresche nei fiordi del centro-sud mentre procedendo verso quelli del nord i valori si fanno più bassi e la pioggia una quasi costante. Molto diversa è la situazione nel fiordo di Oslo, dove le temperature si mantengono miti e non è difficile che in estate faccia caldo. in linea generale per vedere i fiordi è meglio andare tra giugno e agosto, con una preferenza per luglio quando le giornate sono lunghissime e piove meno. Ad agosto, infatti, iniziano le giornate piovose e ventose. Proprio per questo motivo è necessario sempre portare con sé ombrello, impermeabile, giacca a vento e felpe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here