Dove andare in vacanza ad aprile in Italia: i posti più belli da vedere

Vi state chiedendo dove andare in vacanza ad aprile in Italia? Oggi vi illustreremo i posti più belli da vedere nel nostro Paese. Da Nord a Sud, passando per il Centro, alcune regioni italiane durante la primavera offrono il loro lato migliore.

Si può andare in montagna, sfruttando ancora quella poca neve che è rimasta nelle stazioni di sci, oppure sfidare l’acqua fredda del mare, approfittando delle prime tiepide giornate primaverili.

E perché no, farsi cullare dalle colline del Centro Italia, che sanno offrire in questo mese scenari unici.

Al Nord

Chi è alla ricerca di una vacanza in montagna ad aprile deve prendere in considerazione le regioni del Nord Italia. Gli amanti della neve non hanno che l’imbarazzo della scelta. Dalla Valle d’Aosta al Veneto, passando per Lombardia e Trentino Alto Adige. Sono numerosi gli impianti di sci aperti al pubblico. Tra le località sciistiche più note citiamo Cervinia, Cortina, Livigno, Solda e Val Senales.

Se si è invece interessati più nello specifico alle città, potete prendere in considerazione la visita a Merano, in Trentino Alto Adige, dove in primavera riaprono i celebri giardini del Castel Trauttmansdorff e dove i famosi sentieri si riaccendono dopo un lungo inverno. Non trascurate nemmeno le famose terme di Merano, un’esperienza che deve essere fatta almeno una volta.

Anche la Liguria si presta per una vacanza in primavera. Pensiamo ad esempio alle Cinque Terre. Non sarà forse il periodo migliore per un bagno, vista la temperatura dell’acqua ancora un po’ freddina. I mesi di aprile, maggio e giugno, però, sono i tre mesi migliori per il turismo pedonale. Se siete dunque amanti più dell’arte, delle passeggiate e meno del mare, il momento è ideale.

cinque-terre
Le Cinque Terre

In Piemonte ad aprile, tra i luoghi più interessanti da vedere, citiamo l’Oasi Zegna, area naturalistica sita in provincia di Bella, celebre per la fioritura dei rododendri. Riflettori accesi anche sulle isole Borromee, sul medio Lago Maggiore, famose in questo periodo per via dei giardini botanici, che riaprono nel mese di marzo.

La Lombardia spesso viene snobbata, ma ad esempio il Lago di Como in primavera offre diverse opportunità. Potete infatti regalarvi la tranquillità delle escursioni, con sullo sfondo le montagne ancora innevate, oppure ammirare le mimose e azalee nei giardini delle ville.

Il Veneto ha sia la montagna, basti pensare alle Dolomiti, che l’arte, vedi Venezia. Il periodo migliore per recarsi nella città dell’amore inizia proprio da aprile. Non si ha che l’imbarazzo della scelta dunque, con le Dolomite che rimangono una destinazione gettonata anche in questo periodo dell’anno.

La stagione primaverile in Friuli Venezia Giulia si esprime al meglio nell’area geografica del Collio, dove troverete lo spettacolo della natura collinare, che saprà lasciarvi a bocca asciutta per i suoi vigneti e ciliegi. Un luogo forse non molto conosciuto ma che merita la nostra/vostra attenzione.

Al Centro

La Toscana è spesso identificata con il suo capoluogo, Firenze, una dell più belle città d’arte italiane. Aprile è un mese corrispondente alla bassa stagione, dunque i turisti troveranno anche prezzi più convenienti. Ma la regione è famosa anche per la sua natura rigogliosa, dunque il Parco Naturale della Maremma o le Colline del Chianti sono luoghi da non perdere.

L’Emilia Romagna è associata più alla stagione estiva che agli altri periodi dell’anno. L’inizio di primavera, però, può essere il momento ideale per visitare quello che rimane uno dei simboli forse più bistrattati della regione: il Castello di Canossa.

L’Umbria è conosciuta anche come il ‘cuore verde d’Italia’. Ad aprile la natura regala paesaggi unici. Da una gita al Lago Trasimeno, tra i laghi più estesi d’Italia, alla visita a Castiglione del Lago, in provincia di Umbria, dove si tiene il famoso Festival del Tulipano.

firenze-toscana
Firenze

Le Marche e le loro colline e borghi ricchi di storia sono in primavera la destinazione preferita di molti turisti. Una delle città simbolo consigliate in questo periodo è Urbino. Culla del Rinascimento, è tra i centri più importanti d’Italia, vero vanto della regione marchigiana.

L’Abruzzo ha diverse carte da giocarsi in primavera. Aprile può essere un mese perfetto per andare al lago di Scanno e visitare il borgo abitato da 2.000 anime, tra i più belli della penisola. Dopo il grande sisma di fine agosto 2016, il lago è al centro di un misterioso abbassamento del livello delle acque, che rende la visita ancora più interessante.

Il Lazio è una regione ricca di borghi ancora poco pubblicizzati. Uno di questi è Bolsena, centro famoso anche per il suo lago, il più grande d’Europa di origine vulcanica. Si sente spesso parlare, fuori luogo, di ambiente incontaminato. Il lago di Bolsena appartiene realmente a questa speciale categoria.

Al Sud

La Campania nel mese di aprile offre ai suoi visitatori il meglio di alcune sue bellezze naturali. La meta che vi segnaliamo è il Parco del Grassano, nella provincia di Benevento, un’oasi naturale situata nella valle telesina. Se abitate in città, staccare per un paio di giorno abbracciando il verde che trovate qui.

Il Molise ha la fortuna di avere alcuni borghi meravigliosi. Uno di questi è Castellino del Biferno. Il paese, situato a pochi chilometri da Campobasso, vanta una posizione invidiabile, poiché sovrasta l’intera vallata del fiume Biferno. Può essere sicuramente un’idea interessante per chi ha in mente una vacanza in questa regione.

La Puglia non ha soltanto splendide spiagge. Anche in primavera ha degli assi nella manica, tra cui la città di Monopoli. Spesso sottovalutata dal turismo di massa in questa stagione, ma che invece, anche grazie appunto al periodo di bassa stagione, può essere il punto di approdo perfetto, sia per la bellezza del centro storico che per il paesaggio che ha da offrire. Gratis.

monopoli-panorama
Monopoli

La Basilicata è spesso associata alla sua città per eccellenza, Matera. Impossibile dar torto all’opinione ormai diffusa. E scegliamo proprio la futura capitale della cultura per la nostra vacanza ad aprile. Né troppo caldo né troppo freddo, il momento ideale per visitare uno dei centri più affascinanti d’Italia.

La Calabria ospita al suo interno numerose bellezze tutte da scoprire. La primavera, aprile nello specifico, risulta il momento ideale per assistere allo spettacolo delle cascate del Marmarico, le più alte della regione (oltre 110 metri), ancora troppo poco sponsorizzate.

La Sicilia in primavera si riscopre affascinante e unica nel suo genere. Banale dire quale sia uno dei posti dove andare ad aprile: la valle dei Templi, ad Agrigento. Chi ancora non è andato non ha alternative. Seriamente, stavolta.

La Sardegna nel mese di aprile può essere subito una valida alternativa per una vacanza al mare in bassa stagione. C’è però anche altro nell’isola sarda. Come ad esempio Bosa, nella provincia di Oristano, città di origine fenicia, che vi sorprenderà per i suoi colori, che soltanto chi è del luogo può conoscere.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui