Cosa vedere a Johannesburg

0
8
Nelson Mandela Square

Nuovo approfondimento su cosa vedere a Johannesburg o Jo’burg per gli abitanti, una delle città più popolari in Sudafrica, una grande metropoli, spesso vista come un punto di passaggio per fare i safari nei vicini parchi di Pilanesberg o Makalali, o per prendere un volo verso il celeberrimo Kruger National Park. Capoluogo della provincia del Gauteng e non lontana da Pretoria, con cui condivide un’ampia area metropolitana, Johannesburg è il fulcro finanziario di tutto il paese e una dei luoghi in cui la criminalità è ancora alta. E’ vero, non ha nulla a che vedere con i panorami, la natura e le spiagge di Città del Capo, durante l’estate è caldissima e umida e il Down Town è uno dei più pericolosi del mondo, tanto che si sconsiglia di girare da soli dopo una certa ora. Nonostante tutto, Johannesburg è una città in cui si possono fare e vedere diverse cose e la si riesce ad apprezzare. Dunque, se siete in Sudafrica e avete progettato di passare un giorno a Johannesburg, in attesa dei safari, prendetevi qualche ora per scoprire le attrazioni della città.

I luoghi di attrazione più importanti di Johannesburg

Johannesburg è una città che vive di contrasti, un po’ come tutte le metropoli. Ricchezza e povertà vanno a braccetto, tant’è vero che il fulcro della città non si trova più da tempo del Down Town ma si è trasferito nel quartiere di Sandton, dove, oltre alle ville e gli hotel per gli Occidentali, si trovano numerosi centri commerciali, parchi e la nota Nelson Mandela Square, dove capeggia la statua dell’amato politico che fa da sfondo ad un’enorme centro commerciale.

Molto caratteristico è il quartiere di Soweto, il simbolo del movimento anti-apartheid, dove vivono molti dei sudafricani di colore della città. Le sue strade tappezzate di scritte si alternano ad edifici borghesi, che piano piano stanno sorgendo nella famosa Township. Nel noto quartiere, si trovano l’Apartheid Museum, fondamentale per capire la storia e il significato della segregazione razziale e il Mandela Museum, dove il pacifista nacque. In zona c’è anche il Gold Reef City, un parco a tema che vuole rappresentare la storia della città ai tempi della corsa all’oro e le miniere.
Johannesburg
Uno dei sobborghi da vedere con una guida è Hillbrow, quartiere storico della città in cui bianchi e neri convivevano senza problemi. Il tasso di criminalità è alto, per questo è consigliabile non addentrarsi soli. Il centro storico della città, a differenza di altri Down Town di grandi metropoli, è leggermente trascurato e in una fase di recupero. Da vedere Constitution Hill, la vecchia prigione, dove oggi sorge la Corte Costituzionale. Al suo interno si possono scrutare alcune aree del vecchio carcere. Meritano una visita anche gli edifici coloniali della City Hall e la bella terrazza panoramica Top of Africa. Tra le zone innovative della città, frutto della recente riqualifica c’è Newton con il lungo ponte di Nelson Mandela. Si tratta di una zona particolarmente animata con musei, locali e cafè di ogni tipo. Proprio in quest’area sorge il Museum Africa, uno dei più importanti per capire la storia di questo continente.

Leggi anche quando andare a Johannesburg e il suo clima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here