Clima a Kyoto

autunno-kyoto
Creative Commons Mal B

Il clima a Kyoto è temperato umido, con estati afose ed inverni relativamente miti. Le precipitazioni si concentrano prevalentemente durante la stagione estiva, sotto forma di improvvisi e forti temporali. Geograficamente, l’antica capitale del Giappone è situata in una zona pianeggiante, intorno alla quale sono presenti diverse montagne, non particolarmente elevate, che assegnano il caratteristico paesaggio ammirato dai visitatori. Ad influenzare le condizioni climatiche di Kyoto è la circolazione monsonica, a causa della quale gli inverni sono contraddistinti dalle correnti rigide provenienti da nord-ovest, mentre in estate soffiano le correnti calde dei tropici. La temperatura massima più alta si registra in media nel mese di agosto, quando la colonnina si attesta sui 32 gradi. Di contro, la temperatura minima più bassa si riscontra in genere a gennaio, attestandosi sullo zero. Per quanto riguarda il dato delle piogge, i mesi più piovosi a Kyoto sono giugno, luglio e settembre, a conferma di quanto detto in precedenza in relazione alla stagione estiva. Per chi non è amante della pioggia, sono più indicati novembre, dicembre, gennaio e febbraio.

Temperature a Kyoto

Temperatura massima

I valori medi della temperatura massima a Kyoto oscillano durante i mesi estivi dai 26 ai 32 gradi centigradi. Il mese più caldo è notoriamente quello di agosto, con il dato della colonnina che sale fino a 32,4. Ciò non significa che possano esserci estati dove la temperatura va ben al di là dei 32 gradi. Non ci sono grosse differenze fra luglio (30,8) e agosto (32,4). Lo stesso discorso vale per giugno (26,8) e luglio (27,7).

kyoto-temperatura-massima
Temperatura massima a Kyoto

In inverno, nei primi due mesi dell’anno (gennaio – febbraio, ndr), difficilmente durante le ore centrali del giorno la temperatura massima sale sopra gli 8 gradi. Durante la primavera la situazione migliora nettamente, avendo temperature comprese fra i 19 e 23 gradi ad aprile e maggio. Invece in autunno, nei mesi di ottobre e novembre, la temperatura è mediamente più bassa, ed oscilla fra i 22 e 16 gradi.

Temperatura minima

Le cifre relative alla temperatura minima a Kyoto testimoniano come gli inverni nell’antica capitale del Giappone siano miti. Infatti, né a dicembre né a gennaio né a febbraio la temperatura tende a scendere sotto lo zero, attestandosi su valori di poco al di sopra di questo valore.

kyoto-temperatura-minima
Temperatura minima a Kyoto

In estate invece i valori sono la diretta testimonianza di come, specialmente nei mesi di luglio e agosto, la temperatura a Kyoto si mantenga su valori elevati anche di notte e alle prime luci del mattino. I dati medi riportano temperature minime oscillanti fra i 22 (luglio) e 23 gradi (agosto).

Piogge a Kyoto

Le precipitazioni maggiori a Kyoto si verificano a giugno e luglio, quando si registrano intorno i 240 mm d’acqua in 30 e 31 giorni rispettivamente. Anche settembre è un mese piovoso, con un valore pari a 209 mm. Possono capitare giornate piovose anche nei mesi di marzo e aprile, quelli maggiormente presi d’assalto dai turisti per la fioritura dei ciliegi.

kyoto-piogge
Piogge a Kyoto

Il mese meno piovoso è dicembre, con soli 67 mm d’acqua in media, a conferma di come le precipitazioni si concentrino prevalentemente nei mesi estivi. Il livello di piogge in mm rimane inferiore ai 100 mm nei mesi di novembre, gennaio e febbraio, oltre a dicembre.

Quando andare a Kyoto

Gennaio

Durante il mese di gennaio a Kyoto si registrano le temperature più basse di tutto l’anno: otto gradi la temperatura massima, zero gradi la minima. Il dato positivo è rappresentato dal valore delle precipitazioni, che si mantiene ben al di sotto della media estiva, quando piove tre volte tanto rispetto al primo mese dell’anno.

Nella notte tra il 31 dicembre e 1° gennaio si festeggia il Capodanno, come nella maggior parte delle altre città del mondo. Da segnalare anche la Toshiya, ovvero la gara di tiro con l’arco, che si svolge durante la domenica più vicina al 15 gennaio presso il tempio Sanjusangendo.

Febbraio

Il mese di febbraio a Kyoto, dal punto di vista climatico, è molto simile rispetto a quello di gennaio, con temperature prossime allo zero al mattino e massima che fatica a superare gli 8 gradi nelle ore centrali del giorno. Lo stesso discorso può valere per i dati relativi alle precipitazioni.

Con il termine Setsubun-matsuri i giapponesi indicano loro la festa del lancio dei fagioli. Normalmente si svolge nei principali templi del Giappone nei primi giorni del mese di febbraio, il giorno 3 oppure il 4.

Marzo

A marzo il clima a Kyoto torna ad essere un po’ più mite rispetto ai mesi centrali dell’inverno. Nelle ore centrali della giornata la temperatura massima raggiunge in media i 12-13 gradi. In rialzo anche le temperature minime. Le piogge, anche se i valori della tabella indicano un rialzo, non sono ancora allarmanti.

L’inizio della primavera coincide con uno dei periodi più belli per visitare l’antica capitale giapponese. Il merito va allo spettacolo naturale dei fiori, con la fioritura di numerose piante, quali ciliegi, iris, camelie, senape e fiori di loto. L’intero Giappone si ferma per osservare madre natura nella sua nuova veste.

Aprile

Generalmente aprile è il mese a livello climatico migliore per una vacanza a Kyoto. La massima raggiunge la temperatura gradevole di 19 gradi, ed anche la minima fa segnare livelli più che piacevoli per i turisti abituati alla rigidità della stagione invernale. L’aria della primavera si respira ovunque.

Anche in questo mese le feste dei fiori continuano a porre l’attenzione sull’attrazione principale di tutto il Giappone in questo preciso periodo dell’anno. A Kyoto si celebra la Miyako Odori (Danza dei ciliegi) dal 1° fino al 30 aprile, durante la quale alcune ragazze imparano l’arte di essere una geisha.

Maggio

Anche a maggio a Kyoto le temperature si mantengono gradevoli. Le massime, in media, toccano quota 23 gradi. Anche le minime sono in risalita rispetto ai primi quattro mesi dell’anno, segnale inequivocabile di come la stagione estiva si stia avvicinando a grandi passi. A conferma di ciò l’aumento delle precipitazioni.

Terminato il magico periodo della fioritura, il mese di maggio propone nella giornata del 15 maggio la Aoi Matsuri (Festa della malvarosa) e nella terza domenica di maggio la Mifune Matsuri, presso il fiume Oigawa. La prima prevede la ricostruzione storica del periodo Heian, la seconda invece una sfilata di antiche barche.

Giugno

Andare in vacanza nel mese di giugno a Kyoto significa fare i conti con temperature vicine ai 30 gradi di giorno e minime che difficilmente scendono sotto i 18-19 gradi di notte e al mattino presto. Un’altra insidia è rappresentata dalla pioggia, vista la possibilità concreta di dover mantenere l’ombrello aperto in più giorni.

Giugno è il mese del Takigi O-No, un evento molto particolare che si tiene l’1 e il 2 giugno presso il santuario Heian. Si tratta della forma di teatro più antica di tutto il Giappone. La sua particolarità è data dallo svolgersi di notte, interamente al buio, con la sola illuminazione delle torce.

Luglio

I valori climatici di luglio sono ancora peggiori rispetto a quelli del mese di giugno. In molte giornate, l’aria a Kyoto è irrespirabile, considerando il connubio perfetto di afa e alte temperature. A questo si aggiungono anche le piogge, che rendono luglio il mese più piovoso dell’anno.

Dall’1 al 29 luglio si celebra la Gion Matsuri, uno degli eventi più importanti per l’antica capitale del Giappone. Prevede una sfilata di carri tradizionali, decorati nel minimo dettaglio. Nel mese di luglio, in tutto il Paese, si celebra poi la O-Bon, ovvero la festa dei morti, dal 13 al 15.

Agosto

In agosto a Kyoto si registrano le temperature più alte dell’anno, con la massima che in media si mantiene sui 32 gradi, mentre la minima non scende sotto i 23 gradi. Va un po’ meglio sul lato delle piogge, visto che generalmente cadono 60 mm in meno d’acqua rispetto a giugno e luglio.

L’unico evento da segnalare è la Daimonji Matsuri, una festa che prevede l’accensione di alcuni fuochi sulle colline che circondano la città. Si celebra la festa di Daimonji per indicare a tutta la popolazione e ai visitatori la fine della festa dei morti di metà luglio.

Settembre

Nel mese di settembre la temperatura massima presenta valori più accettabili, sulla falsa riga dei valori di giugno. Attenzione però alle piogge, che sebbene non raggiungano i dati di giugno e luglio fanno segnare oltre 200 mm d’acqua in media, rendendo dunque altamente probabile giornate piovose durante un eventuale soggiorno a Kyoto.

Dal 20 settembre il tempio To-ji si rende protagonista di un’apertura straordinaria per l’autunno, rendendo fruibile al pubblico un’affascinante stanza legata al buddhismo esoterico. I visitatori avranno l’occasione di vivere un’intensa esperienza fino al 25 novembre, data programmata per la nuova chiusura.

Ottobre

Una vacanza a Kyoto a ottobre consente di godere di un clima altamente favorevole, simile nelle temperature a quello già apprezzato durante il mese di aprile. Le precipitazioni non rappresentano più un problema come capitato invece per la stagione estiva e a settembre. Il vero autunno è in questo mese.

Chi ha la fortuna di organizzare un viaggio in ottobre, può assistere alla Jidai-matsuri, letteralmente la Festa delle epoche passate. Si celebra il giorno 22, presso il santuario Heian Jingu. A detta di molti, è uno degli eventi principali di tutto l’anno. Nello stesso giorno si festeggia la festa del fuoco, presso il santuario Yuki-jinja, nella località di Kurama.

Novembre

Le persone più freddolose difficilmente visiteranno Kyoto a novembre, la porta dell’inverno. La temperatura massima in media è sì più alta rispetto a marzo ma la primavera è ben diversa rispetto all’autunno inoltrato che si respira in questo mese. A diminuire, contemporaneamente, sono anche le precipitazioni.

Spesso novembre è associato alla Shichi-go-san, in calendario il giorno 15, che prevede la visita dei santuari in tutto il Giappone da parte dei bambini di 3, 5 e 7 anni, al fine di ringraziare le divinità per la salute e la protezione.

Dicembre

Il mese di dicembre a Kyoto è tra i più freddi di tutto l’anno. La massima raramente sale sopra gli 11 gradi, mentre la temperatura minima si attesta in prossimità dello zero. Inoltre, è anche il mese meno piovoso, con soli 67 mm d’acqua che cadono negli ultimi 31 giorni dell’anno.

Il 31 dicembre si celebra la Okera Mairi, presso il santuario Yasaka-jinja. Durante la sentita cerimonia si accende un fuoco sacro, in preparazione per il nuovo anno. Il giorno seguente è tempo di Capodanno, del quale abbiamo parlato nel paragrafo dedicato al mese di gennaio.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui