Cala Mariolu come arrivare in auto, a piedi e via mare

spiaggia-cala-mariolu

Non è un’eresia dire che Cala Mariolu si contende con Cala Goloritzè la palma di migliore tra le spiagge del Golfo di Orosei, tra cui annoveriamo anche Cala dei Gabbiani, Cala Sisine e Cala Biriola. Cala Mariolu si trova presso il comune di Baunei, in provincia di Nuoro. Durante l’estate è spesso meta di affascinanti escursioni turistiche, ma c’è anche chi l’ha ribattezzata come punto di arrivo ideale per una giornata di trekking. Di seguito trovate le dritte su come arrivare a Cala Mariolu, sia che la si voglia raggiungere in auto, poi obbligatoriamente a piedi, oppure direttamente via mare, la scelta vivamente consigliata. Infine un bonus, che troverete in fondo all’articolo. Curiosi, vero?

Come raggiungere Cala Mariolu

In auto: partendo da Baunei, a sua volta raggiungibile, provenendo da sud, percorrendo l’Orientale Sarda, vale a dire la SS 125, si seguono le indicazioni stradali per la località San Pietro – Golgo. In prossimità della Chiesa di San Pietro si gira a destra, seguendo il cartello per Cala Sisine. Qui si entrerà su una strada sterrata, che mano a mano diventerà sempre più accidentata. Nel cammino in auto, che sta per concludersi, ci si lascerà alle spalle il nuraghe Orgoduri, come segnalato nella mappa di Cala Mariolu. Sempre con la macchina, si prende la direzione indicata dal cartello con scritto Ispuligidenie (l’altro nome della spiaggia, che in sardo significa letteralmente “piccole pulci di neve”, per via dei minuscoli sassolini bianchi che caratterizzano la spiaggia), quindi si lascia l’auto in prossimità di un ovile. Il bello comincia ora.

Leggi anche: Come arrivare a Cala Luna

mappa-cala-mariolu

A piedi: diciamolo subito, il trekking a Cala Mariolu è complesso e richiede quantomeno un po’ di allenamento. Se amate il divano e simili, è meglio lasciar perdere. La distanza da percorrere è già, di per sé, per nulla incoraggiante: 6 km. Se a questo aggiungiamo poi il terreno sotto i nostri piedi, beh, forse è meglio pensarci su due volte prima di arrivare in auto fino a qui, sapendo poi che vanno affrontati altri 6 chilometri a piedi. Vi daremo soltanto qualche indicazione base, per incentivarvi appunto alla seconda scelta, più cara d’accordo ma infinitamente più comoda. I punti di riferimento della “diversamente tranquilla” passeggiata sono, nell’ordine: Piredda, Serra Lattone e gli scaloni di ginepro, facilmente riconoscibili. La direzione da osservare rimane sempre nord est. Raggiungere Cala Goloritzè a piedi, in confronto, vi sembrerà un gioco da ragazzi.

Via mare: la soluzione più consigliata è arrivare in barca. Frequenti escursioni per Cala Mariolu partono durante la stagione estiva dai porti di Cala Gonone, Arbatax e Santa Maria Navarrese. Lo scalo più vicino è Santa Maria Navarrese, quello più lontano Arbatax, anche se quest’ultimo è il primo che si incontra in auto provenendo da sud, mentre l’ultimo è il porto di Cala Gonone, che invece è a nord della nostra meta. La nostra scelta ricade sul Nuovo Consorzio Marittimo Ogliastra, che propone gite in barca lungo la costa di Baunei ed il Golfo di Orosei durante l’estate. Raggiungono Cala Mariolu la linea rossa, linea blu e linea arancio. Per prenotare i biglietti online andate sul sito mareogliastra.com.

Dove alloggiare: state cercando un hotel a Cala Mariolu? La scelta, se intendete pernottare a Baunei, il comune più vicino alla spiaggia, è obbligata o quasi: hotel Bia Maore. Dalla vostra camera avrete una vista mozzafiato sul Golfo di Santa Maria Navarrese e potrete facilmente raggiungere non solo Cala Mariolu ma anche le altre bellissime spiagge che si trovano sulla costa di Baunei. Se ve lo state chiedendo sì, era questa la “traccia” bonus promessa nell’introduzione.

Se hai la possibilità di rimanere per qualche giorno, scopri come arrivare a Cala Goloritzè, l’altra regina di questo tratto di costa.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui