Buca delle Fate: come arrivare alla baia del golfo di Baratti

La Buca delle Fate è una piccola baia che si trova nel golfo di Baratti, una frazione del comune di Piombino, in località Populonia. Le acque del mare e la sua leggenda contribuiscono a rendere questo luogo magico per le centinaia di visitatori che ogni estate vengono qui per godersi una mattina o un pomeriggio in completo relax. Secondo la leggenda, la Buca delle Fate in origine era popolata da alcune splendide sirene, che si mostravano per pochi secondi ai curiosi pescatori. Non sappiamo se la leggenda corrisponda al vero, ma di certo la magia non ha mai abbandonato le acque di questa baia.

La guida

Per arrivare alla Buca delle Fate occorre percorrere un determinato sentiero, che da Reciso scende giù fino alla baia. Il percorso, all’andata, può essere completato in circa 20 minuti a piedi, mentre al ritorno, poiché è in salita, ci si può impiegare anche una mezz’ora buona.

Quando siete in auto, per prima cosa dovete giungere a Baratti. Se state arrivando da Livorno, percorrete la Via Aurelia fino all’uscita di S. Vincenzo Sud, dove entrerete sulla Strada Provinciale 39, svoltando a sinistra in direzione Venturina, frazione di Campiglia Marittima. Procedete verso sud, seguendo adesso le indicazioni per Piombino, fino ad arrivare alla Strada Provinciale della Principessa, che vi porterà al centro di Baratti.

Da Baratti, procedete ancora verso sud, stavolta in direzione Populonia Alta, un’altra frazione del comune di Piombino. Salendo per il piccolo paese troverete un piazzale sulla vostra destra. Siete arrivati al parcheggio per la Buca delle Fate, precisamente al Reciso. Il vostro viaggio in auto finisce qui.

Individuate adesso un recinto, quindi una scaletta. Da questo punto si diramano tre sentieri. Voi scegliete quello più a destra, dando le spalle alla strada asfaltata. Durante il sentiero troverete anche le famose tombe etrusche. Continuando a scendere, vi si aprirà davanti a voi la baia della Buca delle Fate. E se incontrate una vera sirena è meglio per voi che non le diate ascolto, può essere pericoloso.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui