Brunico cosa vedere nella perla del Sudtirol in Val Pusteria

Scopriamo cosa vedere a Brunico, incantevole paese della Val Pusteria, in Alto Adige. Questo centro in provincia di Bolzano è un piccolo gioiello immerso tra le montagne, dove visitare castelli, chiese o immergersi nella natura del Sudtirol. A due passi da Plan de Corones e con un centro storico curatissimo, vivace e tipicamente sudtirolese, Brunico è una piacevole scoperta in ogni stagione. Durante l’inverno, soprattutto a cavallo delle vacanze natalizie, è famoso per i suoi mercatini di Natale oppure per gli impianti di risalita ideali per chi ama sciare. In estate, invece, diventa il fulcro per passeggiate ed escursioni. Scopriamo cosa visitare a Brunico e quali sono i luoghi di attrazione di questo paese di 15mila abitanti.

La Via Centrale, il museo MMM Ripa e il Castello

Brunico via centrale
Via centrale

Il centro di Brunico è rappresentato dalla Via Centrale o Stadtgasse, la passeggiata della cittadina in stile tardomedievale, in cui si susseguono bar, negozi e botteghe attorniate da edifici colorati con le finestre stile erker decorate e portoni colonnati. Dalla vivace via Centrale si arriva alla Piazza Municipio, ideale per contemplare a 360 gradi la bellezza del luogo, alle porta Ragen e la piazza Ragen di Sopra. Durante i mesi estivi Brunico è il fulcro di eventi serali, bar all’aperto, dove sorseggiare caffè o gustare tipicità altoatesine.

Immancabile è la visita al Castello di Brunico, da cui si arriva passando per la via dei Bastioni. Il castello vescovile, costruito nel 1200, è posto in collina ed oltre ad ammirare un panorama sulla città e le montagne si può visitare il recente RIPA, il quinto dei musei Messner dedicato ai popoli delle montagne e il cortile medievale. Il castello ha quel non so ché di misterioso; il silenzio che lo circonda è testimone dell’atmosfera quieta di questo luogo.

Cimitero austro-ungarico, Chiesa delle Orsoline e le altre Chiese

Una visita a Brunico non può essere tale senza visitare il famoso Cimitero austro-ungarico dove sono sepolti molti soldati delle Grande Guerra provenienti da tutto il mondo. La Chiesa delle Orsoline è stata costruita nel 1400 in stile gotico ed è famosa per l’affresco della crocifissione di von Bruneck. Da vedere anche il convento dei Cappuccini con il suo giardino interno e la Chiesa di Santa Caterina, erta nel 1300 e nota per la cupola barocca.

Dintorni di Brunico

Plan de Corones
Plan de Corones

Durante i mesi estivi Brunico è un valido punto di partenza per fare escursioni a piedi o in mountain bike. Da non perdere il percorso Nordic Walking del Nature Fitness Park di Plan de Corones, lungo ben 275 km, oppure il pittoresco percorso ciclabile che da Rio di Pusteria va a Lienz in Austria e passa anche nella località sudtirolese. In inverno, oltre a visitare i deliziosi mercatini di Natale che animano la cittadina, Brunico è il punto di partenza per sciare nel comprensorio delle Dolomiti di Plan de Corones, che vanta oltre 100 km di piste.

Da non perdere le Piramidi di terra a Perca, una sorta di spaccatura venutasi a creare dopo un nubifragio nel XIX secolo che ha creato, nel tempo, delle colonne di pietra fatte in argilla e coperte da pietre. Ogni stagione queste piramidi si rinnovano e se ne formano sempre delle nuove di ogni forma. Imperdibile il villaggio di Teodone con il Museo Provinciale Etnografico, una sorta di esposizione all’aperto con mulini e case tipiche dell’Alto Adige.

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui