Boavista clima e quando andare: consigli per la vostra vacanza

boa vista
Boavista

Sole, mare, vita. Boavista è una delle mete più gettonate per il turismo cosiddetto lungo. Scopriamo il clima dell’isola dell’arcipelago di Capo Verde e quando è preferibile andare. Sono tante le attrazioni per i visitatori. Si può spaziare dalla spiaggia di Santa Monica, con i suoi 18 km di litorale, alle case colorate del paese Fundo das Figueiras, senza dimenticare il relitto che si trova sulla spiaggia di Boa Esperança. Per i più giovani si sottolinea anche la vita notturna.

Leggi anche: Il clima di Capo Verde

Le condizioni climatiche

capo-verde-isola-boa-vista

Il clima di Boavista è di tipo tropicale arido. L’isola appartiene alla fascia di isole denominata Barlavento, che si trovano più a nord rispetto alle Sotavento. Quale la differenza principale? In quelle a nord le condizioni meteo sono più aride rispetto a quelle poste a sud, dove le precipitazioni sono più piovose. Appartengono alle Barlavento anche l’isola di Sal e Sao Vicente, la cui vita notturna è piuttosto rinomata.

Le temperature più alte si registrano in estate, con i mesi di luglio e agosto che si confermano i più caldi di tutto l’anno (27 gradi). La temperatura rimane gradevolissima anche a settembre, ottobre e novembre (26 gradi). In inverno, generalmente, la massima non scende quasi mai sotto i 22 gradi (a febbraio, mentre a dicembre la media è di 24°). Meteo mite in primavera, quando a marzo, aprile e maggio si registrano intorno ai 23-24 gradi. Per quanto riguarda la minima, questa oscilla dai 19 gradi di inverno ai 23 in estate.

Le piogge sono irregolari, il che significa che ogni anno può essere diverso rispetto a quello precedente o successivo. Statisticamente il mese più piovoso è settembre, sebbene le precipitazioni si mantengano relativamente basse come percentuali. Gli altri due mesi in cui si può verificare qualche rovescio sono agosto e ottobre. È bene precisare che si parla di 100 mm di pioggia in media ogni anno, un valore realmente basso se si considerano soltanto le isole meridionali, più calde ma nettamente più piovose.

Anche Boavista, come le altre isole di Capo Verde, deve fare i conti con gli uragani, che iniziano a formarsi proprio in questa zona di Oceano. È raro che vengano colpite le Barlavento, le isole settentrionali, ma non si può dire che il pericolo sia pari allo zero. La stagione degli uragani, come viene definita dagli esperti, va da metà agosto fino alla prima settimana del mese di ottobre.

La presenza dell’aliseo, proveniente da nord-est, può complicare i piani di un turista interessato a godersi il mare fuori stagione in tutta tranquillità. Il vento soffia da novembre a maggio e colpisce l’isola di Boavista. Da una parte causa l’abbassamento delle temperature di qualche grado, dall’altra favorisce condizioni ideali per gli amanti del windsurf, attirati dalle onde del mare, provocate appunto dall’aliseo.

Ed il soleggiamento? In linea di massima il cielo sopra le isole di Capo Verde è sgombro da nubi, anche se i mesi migliori, da questo punto di vista sono quelli di febbraio, marzo, aprile, maggio e giugno. In piena stagione estiva e all’inizio dell’autunno il sole non di rado è nascosto dalle nuvole, che portano quella poca pioggia che cade sull’arcipelago.

Quando andare

Il periodo migliore dell’anno per andare a Boavista è quello corrispondente alla primavera inoltrata, vale a dire durante i mesi di maggio e giugno, quando gli effetti dell’aliseo sono svaniti e le possibilità di precipitazioni sono ridotte al minimo. Si può valutare anche una vacanza nella prima metà di novembre, quando le temperature sono ancora gradevoli, gli uragani sono un lontano ricordo e le precipitazioni sono rare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here