La Polinesia Francese riapre al turismo da maggio

Bora Bora (Pixabay)

Anche la Polinesia Francese è pronta a riaprire al turismo. La data scelta è il 1 maggio. Da quel momento, i viaggiatori potranno recarsi nella bellissimo arcipelago immerso nel Pacifico per una vacanza da sogno, come spesso usiamo immaginarla.

La Polinesia Francese riapre i confini da maggio 

Dopo la Grecia e la Croazia pronte a riaprire ai turisti, così come le meravigliose Seychelles, anche la Polinesia Francese si prepara alla riapertura dei confini per accogliere nuovamente i viaggiatori che vogliono godere del magnifico paesaggio e delle spiagge stupende di queste isole da sogno.
Grazie ai contagi molto ridotti, infatti, la Polinesia Francese può contare su una riapertura prossima.

Nell’ultima settimana si sono segnalati solo una ventina di casi. Anche la campagna di vaccinazione procede al meglio e tutta la popolazione può vaccinarsi senza intoppi.

Confini in riapertura per i vaccinati o negativi al tampone, le regole

Come per gli altri paesi che hanno deciso di riaprire ai turisti stranieri, per la Polinesia Francese bisognerà seguire delle regole prima di entrare. Ovviamente, tra i protocolli d’ingresso, vanno segnalate l’obbligo di indicare se si è vaccinati o se si ha un tampone negativo effettuato entro 48 ore prima di partire.

Nei prossimi giorni, comunque, saranno discussi questi protocolli e integrati da parte del ministro del Turismo e gli enti dedicati. C’è anche da dire, che la Polinesia Francese ha anche ottenuto il marchio Safe Travel. Per ora sono 250 le mete che sono riuscite ad avere questo riconoscimento, che significa, appunto, quelle mete sicure in cui viaggiare, dove vengono scrupolosamente seguite le direttive in materia di sicurezza e igiene e quindi non si corrono particolari rischi. La data da segnare in calendario, insomma, è quella del 1 maggio. Da quel momento, una vacanza a Bora Bora o Papeete non sarà più un utopia.

Ti potrebbe interessare anche: Australia e Nuova Zelanda pronte ai viaggi covid free

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui