Viaggi all’estero, prorogata fino al 30 aprile la quarantena di 5 giorni

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha prorogato fino al 30 aprile l’obbligo di quarantena di 5 giorni per chi rientra da un viaggio all’estero, dopo aver soggiornato in uno dei Paesi dell’Unione Europea.

La misura vale per tutti coloro che abbiano anche solo transitato nelle due settimane precedenti (14 giorni) nei seguenti Stati: Austria, Israele, Regno Unito, Irlanda del Nord, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Austria, Israele, Regno Unito e Irlanda del Nord sono i nuovi Stati che si sono aggiunti alla lista già annunciata nei giorni antecedenti alle vacanze pasquali: per questi, e gli altri citati qui sopra, non occorre più restare in isolamento fiduciario per due settimane.

Rimane, invece, l’obbligo di quarantena di 14 giorni qualora si stia tornando in Italia da un Paese al di fuori dell’Unione Europea, cioè da una nazione che non è contemplata nell’elenco fornito dal governo per maggiore chiarezza.

Tornando alla quarantena obbligatoria di 5 giorni giorni, misura estesa fino alla fine del mese di aprile, l’ordinanza prevede un tampone da effettuare entro 48 ore prima del rientro in Italia; l’isolamento fiduciario della durata di 5 giorni, e la sorveglianza sanitaria; secondo tampone molecolare o antigenico concluso il periodo di isolamento.

L’unica eccezione, al momento, è rappresentata dalla regione del Tirolo: per chi dovesse fare ritorno a casa arrivando dal territorio austriaco, continuerà a valere l’obbligo di quarantena della durata di due settimane.

Infine, la proroga dell’ordinanza del ministro della Salute Speranza sulla stretta ai viaggi all’estero conferma la possibilità da parte dei viaggiatori di spostarsi per piacere in uno degli Stati dell’Unione Europea presenti nella lista qui sopra, pur rispettando una quarantena ridotta della durata di cinque giorni.


Ti potrebbero interessare anche:

Federico Pisanu è co-fondatore e direttore di ComeViaggiare. Ha studiato Lettere Classiche all’Università di Cagliari, per poi trasferirsi ad Ancona dove attualmente vive. Ha collaborato per Salvatore Aranzulla, Money.it e il network di TuttoAndroid in qualità di SEO Editor. Nel novembre 2018 fonda il blog Viaggi e Ritratti, in cui racconta i suoi viaggi in giro per il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.