5 escursioni facili da fare in montagna quest’estate

L’estate 2021 sarà, come lo scorso anno, un’altra stagione anomala per il turismo. Questo però non significa che non ci siano delle opportunità interessanti, soprattutto dovendo restare in Italia. Inutile nascondersi dietro un dito, il refrain resta distanziamento sociale, mascherine e vacanze entro i confini. Cosa c’è allora di meglio se non un’escursione facile facile in alta quota, in una delle tante montagne che con la loro vetta bucano le nuvole, squarciando il cielo dipinto di blu?

1. Al Rifugio Fuciade da Passo San Pellegrino

Viene spesso segnalata come una delle escursioni più belle sulle Dolomiti, adatta a tutti, dai più piccoli a chi ha superato gli -anta da un po’. A renderla speciale è il paesaggio che si può ammirare durante i 4 km di passeggiata, con una vista superba sulle Pale di San Martino. Il tempo di percorrenza è di circa un’ora.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Micelara (@micelara)

2. Al Rifugio Fondovalle da Moso (Val Fiscalina)

La Val Fiscalina, in Alta Pusteria, è per gli escursioni quanto di più somigliante al Paradiso terrestre, specie se ci si aggira nel recinto fiabesco delle Dolomiti. Per lunghi tratti pianeggiante, il sentiero inizia da Moso, frazione di Sesto, e ha come destinazione finale il Rifugio Fondovalle, dopo 4,5 km in compagnia delle magnifiche Dolomiti di Sesto.

3. Al Sacro Monte da Orta San Giulio (Lago d’Orta)

Molte volte il cammino viene accostato a un’esperienza di fede. Gli esempi che si possono fare sono tanti, vedi il celeberrimo cammino di Santiago, oppure il Cammino Francescano della Marca, che da Assisi conduce ad Ascoli Piceno. Restando in tema con il nostro articolo, citiamo l’escursione che dal borgo di Orta San Giulio conduce al Sacro Monte, ancora oggi uno degli omaggi più sentiti a San Francesco.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nɪᴄᴏ_Rᴀɴ (@nico__ran)

4. Al Rifugio Belvedere da Belvedere Marittimo (Monte La Caccia)

In provincia di Cosenza, nella parte occidentale del Pollino, si snoda il suggestivo percorso che dal comune di Belvedere Marittimo (contrada Trifari) conduce al rifugio Belvedere, in prossimità della chiesetta della Santa Croce. Da quassù, il panorama eccezionale sul Tirreno e l’arcipelago delle Eolie vale il prezzo della vacanza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Asproseby (@asproseby)

5. Al Monte Albo da Guzzurra (Passo di Corru ‘e mandra)

È già stato detto, vero, che la Sardegna non è soltanto mare, mare, e ancora mare? Ecco, il Passo di Corru ‘e mandra, in provincia di Nuoro, ne è un esempio lampante. Per esplorare questa remota località dell’isola sarda esiste un percorso adatto anche agli escursionisti alle prime armi, con partenza da Guzzurra e arrivo in cima al Monte Albo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisa Farris (@_elisafarris_)


Ti potrebbero interessare anche:

Federico Pisanu è co-fondatore e direttore di ComeViaggiare. Ha studiato Lettere Classiche all’Università di Cagliari, per poi trasferirsi ad Ancona dove attualmente vive. Ha collaborato per Salvatore Aranzulla, Money.it e il network di TuttoAndroid in qualità di SEO Editor. Nel novembre 2018 fonda il blog Viaggi e Ritratti, in cui racconta i suoi viaggi in giro per il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.