Gli Stati Uniti pronti a riaprire ai turisti da maggio

Anche gli Stati Uniti D’America potrebbero riaprire molto presto al turismo europeo. La data fatidica potrebbe essere metà maggio, quando il presidente Biden darà il via libera alla riapertura delle frontiere.

Le frontiere riapriranno da metà maggio

Dopo le Seychelles che apriranno ai turisti dal 25 marzo, la Grecia pronta al rilancio del turismo da maggio e l’Islanda, anche gli Usa si preparano alla riapertura per la felicità di tutti coloro che sognano da tempo di organizzare un viaggio in America tra grandi metropoli, parchi e spiagge immense.
Grazie alla campagna vaccinale che corre negli Usa, la maggior parte della popolazione sarà vaccinata entro breve tempo e questo permetterà una maggiore libertà di spostamento per i cittadini americani.

La metà di maggio, quindi, dovrebbe rappresentare la data simbolo in cui gli Stati Uniti riapriranno le frontiere ai viaggiatori, dapprima per il Canada e il Messico e poi anche verso l’Europa e il Regno Unito.
Va ricordato che ormai da un anno è vietato l’ingresso nel Paese da parte dei turisti stranieri per evitare l’aumento dei contagi.

La campagna vaccinale, però, procede molto bene e l’immunità di gregge tanto voluta da Biden potrebbe diventare realtà molto presto tanto da puntare sul turismo già prima dell’estate. Per adesso non ci sono informazioni dettagliate, non è neppure chiaro se le restrizioni di viaggio saranno del tutto eliminate o solo limitate a chi è vaccinato o al massimo ha chi presenta un tampone negativo. La speranza è che davvero i confini saranno riaperti entro l’estate per dare una spinta alla ripartenza dei viaggi ormai bloccati da molto tempo.

Perché scegliere gli Usa per un viaggio oltre oceano

Nell’attesa di sapere come avverranno le riaperture, rimembriamo tutte le bellezze imperdibili negli Stati Uniti: dai grattacieli di New York, la luccicante Las Vegas, i grandi parchi dell’Ovest (Yellowstone, Grand Canyon, Monument Valley, Yosemite, Sequoia e Glacier, solo per citare i più famosi) passando per l’assolata California, la vitale e sempreverde Florida con i suoi Studios, dove si respira un’atmosfera vacanziera tutto l’anno, le montagne del Colorado, gli scenari del New England e la particolarità degli Stati del Sud (dalla Louisiana alla Georgia), gli Usa meritano molto più di un viaggio. Anzi possiamo dire che per scoprire tutte le bellezze di questo immenso e vario paese servirebbero una ventina di viaggi diversi, tanto sono vari i paesaggi, le città e le atmosfere che si respirano.

Ti potrebbe interessare anche: I 10 parchi nazionali americani più visitati nel 2020