Triora, il borgo delle streghe, vende case a 1 euro

Il comune di Triora ha lanciato il bando per la vendita delle case a 1 euro. L’iniziativa ricalca quella già vista in tanti altri piccoli comuni del centro e sud Italia: chi compra l’immobile al prezzo simbolico di 1 euro deve impegnarsi a presentare un progetto di ristrutturazione entro sei mesi dall’acquisto; il tempo limite invece per completare i lavori è fissato a quattro anni dalla firma apposta sul contratto di vendita.

L’obiettivo primario è di recuperare le abitazioni dismesse del centro storico, in particolare quelle che nel corso degli anni potrebbero essere soggette a problemi di stabilità, così da mettere in sicurezza il nucleo più antico del borgo ligure.

A dirlo è Valter Pastorelli, funzionario amministrativo del comune, che ai microfoni dell’Ansa ha descritto con dovizia di particolare il primo immobile idoneo alla vendita: “La prima abitazione che abbiamo messo al bando è un immobile di via Poggio, di cinque vani, per complessivi cento metri quadrati di superficie, ma abbiamo una decina di abitazioni sulle quali stiamo lavorando. La nostra volontà – conclude Pastorelli – è di recuperare il centro storico, mettendolo in sicurezza”.

Come già successo in altri comuni che hanno aderito al progetto Case a 1 euro, anche a Triora la fase più delicata è rappresentata dalla ricerca dei proprietari degli immobili. Capita infatti che alcuni di loro abbiano ricevuto la casa in eredità senza nemmeno saperlo.

Dall’altra parte ci sono anche proprietari che sarebbero disposti a cedere l’immobile a una persona con intenzioni serie, ma per mancanza di tempo o di voglia non compiono mai il passo successivo.

Ed è qui che entra in gioco il comune di Triora, avendo già comunicato la volontà di esercitare il ruolo di mediatore tra i titolari dell’abitazione e le persone interessate all’acquisto.

Sempre l’amministrazione comunale del borgo delle streghe ha fatto sapere che qualora ci sia più di una persona interessata all’acquisto dello stesso immobile, la priorità verrà data a chi intende ristrutturare l’immobile come prima casa, a chi vuole trasferirsi a Triora con tutta la famiglia e a chi manifesta il desiderio di concludere i lavori per la ristrutturazione nel più breve tempo possibile.

Le domande per la prima casa di via Poggio dovranno pervenire entro le ore 12 del 17 aprile 2021. A questo link è presente il bando e il modulo per la manifestazione d’interesse.


Ti potrebbero interessare anche