5 mete in montagna non troppo affollate da vedere in primavera

La montagna non è bella solo in estate per chi ama le lunghe passeggiate o le escursioni verso i rifugi, e durante l’inverno per gli appassionati di sci e sport invernali ma anche in primavera per ammirare la natura che si risveglia, i prati fioriti e gli scorci dai mille colori con una marcia in più: meno folla. Abbiamo così scelto 5 mete di montagna perfette per la primavera, da vedere da fine marzo fino a maggio.

La Val Pusteria


La Val Pusteria in Alto Adige, con le sue dolci vallate verdi, è una delle mete ideali per la primavera grazie agli itinerari per tutta la famiglia che vanno dalla visita del Lago di Braies, la vitalità di San Candido con il suo centro storico tipico, Brunico, per lo shopping e innumerevoli possibilità di passeggiate nel parco delle Tre Cime di Lavaredo, il lago di Dobbiaco e perché no, la ciclabile che da Dobbiaco porta a Lienz.

Lago di Tenno e dintorni


Perla del Trentino, il lago di Tenno è un vero gioiello da scoprire in primavera, grazie ai colori accesi che caratterizzano questo specchio d’acqua poco lontano dal lago di Garda. Nelle vicinanze del lago di Tenno, da non perdere appunto Riva del Garda, le cascate del Varone, il suggestivo di borgo di Canale Tenno e quello di Rango e il suggestivo castello di Arco.

La Val Ferret

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Courmayeur Mont Blanc (@courmayeurmontblanc)


In Valle d’Aosta si trova la suggestiva Val Ferret, poco lontano da Courmayeur e dal Monte Bianco. Un luogo davvero unico per ammirare dall’alto boschi, montagne, torrenti e casette di pietra e legno, come quelle tipiche del posto. Nei dintorni, ovviamente, da non perdere Courmayeur con il suo centro esclusivo e allo stesso tempo caratteristico.

Le Dolomiti Bellunesi

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paolo Mazzaferro (@paolo.m21)


Le Dolomiti Bellunesi, in Veneto, sono un vero e proprio spettacolo della natura. Da Cortina D’Ampezzo con il Monte Cristallo, Auronzo di Cadore, un vero gioiello da percorrere su e giù grazie al lungo lago ombroso, il Lago di Misurina e le Tre Cime di Lavaredo, questa parte di Dolomiti venete regalano scenari magici anche in primavera.

Parco nazionale d’Abruzzo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lago di Barrea (@lago.di.barrea)


Tra borghi semi abitati, montagne aspre e un silenzio che sembra un sogno, anche il parco nazionale d’Abruzzo merita un weekend in primavera. Tra i must da vedere il lago di Barrea con i suoi percorsi ciclopednali e il borgo omonimo, il lago di Scanno, la Camosciara con i suoi sentieri immersi nella natura e la Val Fondillo per gli amanti del trekking.

Ti potrebbe interessare anche: 5 luoghi dove ammirare i paesaggi primaverili più belli in Italia