Viaggi e coronavirus: i 10 paesi che effettuano controlli alle frontiere

Il coronavirus e soprattutto le varianti che si stanno diffondendo in tutta Italia e nel mondo, preoccupano non poco. Ecco perché 10 paesi dell’Area Schengen hanno deciso di inserire nuovamente i controlli alle frontiere a causa dell’emergenza covid.

Viaggiare ai tempi della pandemia

Nelle ultime settimane sappiamo che l’Ue ha introdotto le nuove mappe europee del rischio, in cui i paesi vengono colorati di rosso scuro se la situazione è molto critica, mentre di arancio, verde o grigio a scendere a seconda della gravità. Attualmente, ma va ricordato che le mappe vengono aggiornate ogni settimana, in Italia sono l’Umbria e il Trentino Alto Adige a far parte della zona rosso scuro mentre in Europa la situazione peggiore è in Spagna e Portogallo con buona parte delle regioni finite con la colorazione peggiore.

Le mappe servono anche a capire dove i viaggi sono sconsigliati a meno di stretta necessità. Uno strumento utile è anche Re Open, il servizio online dell’Ue che permette di avere a portata di mano tutti i dati relativi ai contagi e la situazione sanitaria, anche in base a regole, limiti e chiusure, dei vari paesi.

I paesi che introducono controlli alle frontiere

Come anticipato in apertura, 10 paesi dell’area Schengen, intanto, hanno deciso di reintrodurre i controlli alle frontiere. Si tratta di Belgio, Germania, Spagna, Danimarca, Repubblica Ceca, Ungheria, Austria, Portogallo, Finlandia e Norvegia associata allo spazio Schengen.

Il Belgio, fino al 1 aprile ha vietato i viaggi ricreativi mentre per gli altri paesi sono appunto previsti controlli alle frontiere. La situazione resta molto delicata, al momento la maggior parte dei viaggi sono praticamente sconsigliati ovunque e l’impressione è che almeno fino alla primavera inoltrata le cose non cambieranno. Difficile al momento perdersi tra varie ipotesi, anche se una speranza può arrivare dall’imminente passaporto vaccinale, che permetterà di spostarsi più facilmente in futuro.

Ti potrebbe interessare anche: Re-Open Eu, come funziona la mappa per viaggi sicuri in Europa

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui