La ripresa del turismo parte dai viaggi covid tested

La ripresa del turismo è fondamentale per far ripartire il paese e ora una speranza arriva dai viaggi Covid-Tested. Di che cosa si tratta?

L’idea di Alpitour con le vacanze covid tested alle Canarie

Dal 27 marzo, Alpitour riprenderà i collegamenti con le isole Canarie tramite alcuni pacchetti, in collaborazione con Neos, che prevedono il tampone da effettuare sia prima della partenza che al ritorno. La Spagna è uno dei paesi che permette di entrare con un tampone negativo, ecco perché il tour operator ha pensato proprio di provare i viaggi covid tested con alcune delle destinazioni più amate dagli italiani, un esperimento che se avrà successo potrebbe davvero decretare una ripartenza per il settore.

Il modello Canarie, così è stato soprannominato questo nuovo esperimento, prevede uno sconto di 50 euro sul costo del viaggio per facilitare il primo tampone del viaggiatore, mentre per il secondo sarà il tour operator a farsene carico, tampone che sarà effettuato direttamente nelle strutture in cui si alloggia. Se l’esperimento andrà bene, c’è tutta l’intenzione di estendere i viaggi covid tested anche verso altre destinazioni solitamente molto apprezzate dagli italiani come le Maldive, Zanzibar, Madagascar, Mar Rosso, Repubblica Dominicana e via dicendo. Attualmente, infatti, nonostante questi paesi non siano particolarmente colpiti dalla pandemia, le regole attuali non consentono spostamenti liberi. 

I corridoi turistici

Da tempo si parla anche dei famosi corridoi turistici tra quei paesi a basso rischio in grado di accettare i turisti in arrivo da altri paesi, tra cui l’Italia, promettendo la massima sicurezza – test prima della partenza tra tutti. 

I viaggi covid tested e i corridoi turistici sono fondamentali anche per far ripartire i tour operator e chi opera nel settore turistico, fermo da mesi e i grave crisi. Un aiuto dovrebbe arrivare anche dal passaporto sanitario digitale, un’app in grado di raccogliere tutti i dati sanitari dei viaggiatori tra cui l’avvenuto vaccino o il tampone, che permetterebbe di semplificare gli spostamenti. Da marzo alcune compagnie come Emirates ed Etihad sono pronte a sperimentare lo Iata Travel Pass, ma app simile si stanno facendo largo anche da parte di altri operatori o vettori, che sperano in una ripresa nel più breve tempo possibile.

Ti potrebbe interessare anche: Viaggi all’estero nel 2021: si potrà andare in vacanza fuori dall’Italia?

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui