Google spinge il rilancio del turismo in Italia con Hotel Insights

Hotel Insights Google

Google punta alla ripresa del turismo italiano e lo fa con il lancio della nuova piattaforma Google Hotel Insights. Si tratta di un progetto davvero molto importante per aiutare gli albergatori in questo momento particolare.

Che cos’è Hotel Insights di Google?

È chiaro che il settore turistico è in crisi a causa della pandemia di coronavirus ma il 2021 potrebbe essere l’anno di una piccola ripresa, dopo un periodo che possiamo definire drammatico per tutto il settore. Per questo motivo, Google ha scelto proprio l’Italia per il lancio di Hotel Insights. Si tratta di uno strumento di sostegno per il settore alberghiero che ha lo scopo di capire i comportamenti dei clienti e quindi captare cosa cercano per facilitare il lavoro agli operatori.

Nella pratica, è una piattaforma gratuita che consentirà di avere un quadro in tempo reale delle ricerche effettuate dai clienti, come queste cambiano nel tempo e su eventuali interessi per una certa zona. Google ha pensato anche ad una sezione con dei tips per puntare sempre più alle competenze digitali, una sorta di formazione per aiutare le strutture a investire maggiormente sul digitale, in un mondo in cui ormai anche i viaggi vanno verso questo trend.

La riprese dei viaggi e del turismo

Si tratta di un progetto ambizioso, che ha visto la partecipazione del Ministero per i beni e le Attività culturali e il turismo, l’Agenzia Nazionale del Turismo, Federalberghi e altre importanti associazioni del settore.

Grazie a Google Hotel Insights sarà più facile captare gli interessi dei potenziali clienti e capire che cosa cercano, quando e anche la provenienza. Un modo per offrire servizi ad hoc e rimanere a galla in un settore in cui ora più che mai la crisi è tangibile.

Il fatto che Google abbia scelto l’Italia come apripista per questo nuovo progetto è molto positivo, significa che il nostro paese ha un enorme potenziale.

In tutto ciò c’è anche un punto dolente. Mentre si cerca una ripresa, l’Ue sta pensando di inserire anche l’Italia tra le zone rosso scuro in cui ci saranno limiti e restrizioni ai viaggi in questo periodo. In particolare, nel mirino europeo ci sono Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincia di Bolzano, che potrebbero finire nella mappatura della zona rosso scuro. Questo significa che i cittadini dovranno sottoporsi a tampone e quarantena per gli spostamenti nell’UE.

Ti potrebbe interessare anche: Le 10 destinazioni più sicure dove viaggiare nel 2021 anche con il covid

Lascia un commento

Lascia il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui